Ma tu davvero a metà marzo mangi ancora carbs? Una roba proprio da #ciaomagre

Lo so, è iniziata ufficialmente la lotta ai "carbs", la prova costume si avvicina, bla bla bla.
D'altronde il mio whatsapp parla chiaro, è diventato il mio peggior incubo.
E' pieno di conversazioni, poco piacevoli, su diete, palestre, corsi di spinning e robe che non ho il coraggio di leggere fino in fondo.
Domande "molto retoriche"  del tipo: Ma le patate sono carboidrati? E tu davvero non le mangi più? sono all'ordine del giorno.
Da quando una mia amica mi ha mandato il seguente messaggio: "Ma tu davvero a metà marzo mangi ancora carbs?", ogni volta che vedo lo schermo del mio iphone illuminarsi ho il terrore.
Ma io dico, ora che anche il mondo ha iniziato ad accettare le curvy, perché mai dovrei privarmi dei carboidrati già da metà marzo.
Ma poi con questo tempo, il freddo, la pioggia, io non ci penso proprio ad iscrivermi in piscina, tantomeno di iniziare una dieta a base di fredda insalata, tutto rimandato al primo aprile.
Lo so, ho il matrimonio della mia migliore amica a luglio e l'obbiettivo è motlo chiaro, dimagrire e rimettersi in forma, quella forma che, non trovo più da quando non ho il tempo di fare nulla se non lavorare e tentare di non far morire quel che resta della mia vita sociale, ma questa è un'altra storia.
Comunque, io al carboidrato ci credo e lo proteggo dal pericolo di estinzione, il carboidrato è tutto e rende felici.
Per questo motivo, la scorsa domenica, complice una pioggia insistente ho preparato una ricetta di una roba, più che da #ciaomagre da #addiomagre, scovata su un blog australiano, Raspberri Cupcakes, adorabile, ma che è il male profondo.
Dei french toast ancora più buoni dei classici french toast. 
I Brioche French Toast con Cioccolato bianco e lamponi.

Ingredienti
4 fette di pan brioche (pane) spesse 1 cm. 
3 uova
3/4 tazze di latte
Succo di 1/2 arancia (circa 2-3 cucchiai)
Scorza di 1/2 limone (circa 2 cucchiaini)
1 cucchiaio di estratto di vaniglia puro
1 cucchiaino di zucchero di canna
1/2 cucchiaino di cannella
Un pizzico di sale
Burro o olio (servirà per friggere)
100g di cioccolato bianco fuso (anche al latte o  fondente)
1/2 vaschetta lamponi (circa 60g, freschi o congelati) o altri frutti di bosco
Zucchero a velo per spolverare


Sbattete le uova, il latte, il succo di frutta, la vaniglia, lo zucchero, la scorza di limone, la cannella e il sale in un piatto fondo.
Mettete in una padella antiaderente un cucchiaio (15g) di burro e fatelo sciogliere a fuoco medio.
Immergete una fetta di pan brioches nel composto e lasciate in ammollo per 20 secondi (attenzione a non farlo bagnare troppo).
Adagiate una fetta con sopra il cioccolato bianco nella padella per circa 2-3 minuti fino a quando non sarà dorato. 
Durante la frittura, quando il cioccolato bianco sarà fuso aggiungete una piccola manciata di lamponi.
Preparate un'altra fetta di pan brioches immergendola per 20 secondi nel composto e componete un sandwich adagiandola sulla fetta con cioccolato bianco e lamponi.
Premete verso il basso per sigillare il sandwich.
Facendo attenzione capovolgete e friggete l'altro lato del sandwich per la stessa quantità di tempo, fino a doratura.
Ripetete il procedimento con le rimanenti fette di pane, aggiungendo un altro cucchiaio di burro nella padella per ogni sandwich.
Serviteli ancora caldi con una spolverata di zucchero a velo.
Sono talmente buoni e deliziosi che anche il vostro senso di colpa sarà appagato. 
Buona domenica a voi e Bon appetit.

Commenti

  1. ma tu vuoi scherzare vero? tagliare i carboidrati!?!? ma chi è il matto! ho fatto una dieta da Ottobre costante col movimento fisico e mi mancano 500 grammi per arrivare al peso forma.. altro che niente carboidrati ahahah giusto ieri mi son pappata una pizza carrettiera! però a pranzo solo verdure e proteine, per bilanciare ;)
    queste foto mi fanno svenire dalla fame che mi hanno fatto venire!!

    RispondiElimina
  2. ciao silvia!!eh si almeno io comincio a pensarci e poi....tu mi pubblichi questa delizia!! wow!! baciii

    RispondiElimina

Posta un commento